Carlo Marsonet

Carlo Marsonet ha studiato Scienze internazionali e diplomatiche presso l’Università di Genova e l’Università di Bologna, sede di Forlì. È PhD candidate in Politics: History, Theory, Science alla Luiss Guido Carli, Roma. Scrive sul blog della Fondazione Luigi Einaudi e collabora con Mente Politica. Ha pubblicato: Democrazia senza comunità. Il populismo quale reazione collettivistica alla modernità, in «Rivista di politica», n. 3/2018, pp. 59-70.

La società giusta secondo John Rawls (e alcuni suoi critici)

John Rawls (1921-2002) è stato forse il più importante filosofo politico del Novecento. Se non altro, quello che più ha influenzato il pensiero filosofico-politico del ventunesimo secolo: da un lato, ne ha determinato un’accettazione quasi automatica del welfare state, dall’altro, nel più lungo periodo, ha solidamente plasmato una…

 230 total views,  3 views today

La somma virtù del lasciare in pace gli altri

Nel Saggio sulla libertà John Stuart Mill tesseva una rimarchevole lode nei riguardi della diversità di ogni singolo essere umano e del potere delle individualità: «La natura umana non è una macchina da costruire secondo un modello e da regolare perché compia esattamente il lavoro assegnatole…

 205 total views,  2 views today

La famiglia secondo Christopher Lasch

Christopher Lasch (1932-1994) è stato uno studioso americano, storico di formazione, poi col tempo interessatosi alla sociologia e alla teoria politica. Uno dei suoi principali interessi, tale da accompagnarlo pressoché tutta la vita, ha riguardato la critica del paradigma liberale…

 225 total views

Recensione a Y. Hazony, Le virtù del nazionalismo

Nazionalismo e liberalismo, due termini che apparentemente, o forse no, poco o nulla condividono. Il primo “ismo” rinvia, almeno nell’idea più popolare, a un’ideologia aggressiva che fa dell’esaltazione di un’unità intesa monoliticamente – la nazione – la sua ragion d’essere. Esso, pertanto, altro non sarebbe che il prodromo di una… Leggi tutto »Recensione a Y. Hazony, Le virtù del nazionalismo

 364 total views

Anelito democratico e deriva “demolatrica”. Edmund Burke, Mme de Staël e la rivoluzione

Abstract Like few other historical events, the French Revolution continues to greatly influence Western political thought. Although with some substantial differences – can we talk about one revolution or, rather, two different revolutions? – Edmund Burke and Mme de Staël show how the revolutionary principles brought with them powerful problems.… Leggi tutto »Anelito democratico e deriva “demolatrica”. Edmund Burke, Mme de Staël e la rivoluzione

 584 total views,  28 views today

Il mito di Fidel Castro alla prova della realtà. Una biografia critica

Chissà perché a volte la realtà fatica a essere vista per quella che è. Viene trasfigurata, manipolata, sovvertita col pensiero, attraverso l’immaginazione. Talvolta è difficile accettarla. Soprattutto quando vi sono condizioni e fatti che non piacciono, che proprio non riescono a essere digeriti…

 930 total views,  1 views today