Circa Nicolò Bindi

Nicolò Bindi (1991): è laureato in Filologia Moderna all’Università degli studi di Pisa, discutendo una tesi su “Teoria e pratica del futurismo. Palazzeschi, Marinetti, Soffici”. Interessato principalmente agli aspetti stilistici, metrici e linguistici, sta concentrando le sue ricerche letterarie soprattutto sugli autori delle avanguardie storiche e del modernismo italiano ed europeo. Collabora con diverse associazioni culturali.
20 09, 2022

Il mestiere di poeta. Gutenberg o Shakespeare

Di |2022-09-20T02:26:24+02:0020 Settembre 2022|Letture|

L’invenzione della stampa a caratteri mobili è un evento rivoluzionario, in Europa. Questo, oltre a velocizzare la produzione di libri, ne incentiva anche la diffusione. In verità, già prima dell’avvento della stampa la produzione e la diffusione libraria era incrementata, in Europa...

14 09, 2022

Il mestiere di poeta. Introduzione

Di |2022-09-14T18:59:47+02:0014 Settembre 2022|Letture|

Uno dei motivi per cui è complesso dare giudizi sulla contemporaneità, è che è l’unico periodo storico di cui abbiamo diretta esperienza. Questo, per forza di cose, deforma la nostra percezione, traendoci più volte in inganno nei confronti dei processi storico-culturali che ci circondano...

12 07, 2022

Stasis

Di |2022-07-06T16:52:35+02:0012 Luglio 2022|Letture|

Buonasera a tutti i telespettatori e benvenuti al nuovo appuntamento con Sesta colonna bianca. Si prospetta una puntata di fuoco, con tanti ospiti, tante polemiche… ma prima: pubblicità!

2 07, 2022

Ricordiamoci di Enrico Pea

Di |2022-07-02T09:15:04+02:002 Luglio 2022|Letture|

Ancora nel 2022 manca un’edizione completa delle opere di Enrico Pea. Questa affermazione, presa così com’è, certo non suscita lo scandalo che dovrebbe, data la scarsa fama di cui questo autore gode dentro i circoli dei lettori di media cultura...

22 06, 2022

Cosa significa “pape Satan aleppe”

Di |2022-06-22T12:40:43+02:0022 Giugno 2022|Letture|

«Pape Satàn, pape Satàn aleppe!». Così parla Pluto, il demone infernale, alla vista di Dante e Virgilio. Il poeta fiorentino si spaventa a sentire queste parole, pronunciate con voce roca e rabbiosa. Non si capisce se Dante, in quel momento, ne abbia compreso o meno il significato...

25 01, 2022

Esiliati da due mondi. Su “Annientare” di Houellebecq

Di |2022-01-26T23:33:53+01:0025 Gennaio 2022|Letture|

Michel Houellebecq è indubbiamente uno degli scrittori di punta del nostro tempo. Questo, non tanto per uno status accordato a seguito di un qualche boom d’incassi, o di una qualche aprioristica e fanatica presa di posizione. A decretare la sua rilevanza tra gli scaffali di una qualsiasi libreria, in rapporto a molti suoi contemporanei, è il contenuto delle sue opere, nient’altro...

Torna in cima