Circa Stefano Berni

Stefano Berni è docente di Filosofia e scienze umane nei licei. È stato Professore a contratto presso la cattedra di Filosofia del diritto dell’Università di Siena, assegnista e dottore di ricerca. È tra i fondatori e nel comitato scientifico della rivista “Officine filosofiche” dell’Università di Bologna e Presidente della Società Filosofica Italiana di Prato. Le sue ultime pubblicazioni sono: Potere e capitalismo. Filosofie critiche del politico, Pisa 2018; Etiche del sé. Foucault e i Greci, Firenze, 2021.

13 08, 2021

Sulla libertà di obbedire al potere

Di |2021-08-13T04:40:33+02:0013 Agosto 2021|Letture|

Si è liberi a patto di non credere di esserlo, perché la libertà è dubitativa. Chi si crede libero rischia di non sapere di essere condizionato e sempre costretto da qualcosa. Si è dunque liberi a prezzo di sospettare di non esserlo. Pertanto la libertà non coincide con il sapere, semmai coincide con il non sapere...

10 08, 2021

I miti della scuola. Parte I: competenza, valutazione, oggettività e imparzialità

Di |2021-08-10T15:25:42+02:0010 Agosto 2021|Pensare la scuola|

Recentemente la scuola, sotto l’egida della comunità europea, insiste molto sull’insegnare agli studenti le famose competenze. Cosa sono? Un classico esempio di competenza è la lettura. Si sostiene che non sia importante insegnare dei contenuti, per esempio il significato di una frase o l’interpretazione di una poesia, ma sapere leggere...

26 07, 2021

La ragione problematica. Sulla didattica filosofica

Di |2021-07-26T20:56:59+02:0026 Luglio 2021|Letture|

La filosofia, nella scuola italiana, è ancora connessa ad una visione storicistica e neoidealista. Non a caso il docente di filosofia è quasi sempre anche quello di storia. Si sostiene che un buon filosofo debba essere anche un buon storico. Non mi soffermo sui contenuti di questa affermazione, dato che ognuno è libero di pensarla come vuole.

6 07, 2021

Che cosa significa insegnare filosofia

Di |2021-07-06T22:24:58+02:006 Luglio 2021|Pensare la scuola|

Insegnare filosofia significa applicare l’oggetto di studio al soggetto stesso che indaga. In altre parole l’insegnante di filosofia non può prescindere dall’applicare a sé stesso i canoni e i metodi della materia, posto che per filosofia si intenda la riflessione del pensiero e non una mera collezione di avvenimenti...

3 06, 2021

Casanova capovolto

Di |2021-06-03T21:59:54+02:003 Giugno 2021|Letture|

Chi non conosce Casanova e le sue imprese? Tutti sanno che Casanova vantò di aver conquistato centinaia di donne, di averle sedotte, corteggiate, amate e poi subito dopo abbandonate. Anche se le sue avventure galanti di un borghese – aristerotico, non bello, ma affascinante – risultassero in realtà di meno da un punto di vista numerico...

19 03, 2021

Alchimia del potere. Le passioni di Hannah Arendt

Di |2021-03-19T22:17:12+01:0019 Marzo 2021|Letture|

Rispetto a tanti autori che si sono occupati di Hannah Arendt, nel suo ultimo libro Adriana Cavarero ha il dono di restituirci il pensiero della filosofa tedesca in modo creativo. Infatti l’ultimo suo lavoro non è l’ennesima e semplice esegesi delle idee politiche di Arendt, ma propone un taglio decisamente originale...

24 01, 2021

Lettera a una giovane amica rivoluzionaria

Di |2021-03-08T14:19:42+01:0024 Gennaio 2021|Letture|

È nobile che tu voglia lottare per la giustizia e per l’uguaglianza tra gli uomini, è ancora più nobile il tuo atteggiamento giacché avresti potuto agire diversamente, non provenendo da una condizione di povertà. Quello che a te è stato concesso come un dono di dio o un privilegio: il nutrimento, il vestiario, lo studio, la casa, i viaggi, e che tu...

1 02, 2021

Albert Camus: l’aporia della violenza

Di |2021-03-08T14:18:41+01:001 Febbraio 2021|Letture|

La violenza, sembra dirci Camus, è una reazione irrazionale ad un mondo che si pretenderebbe razionale. Si domanda nei Carnets: «Si può trasformare il mondo senza credere nel potere assoluto della ragione?» (Taccuini I, Bompiani, Milano 1992, p. 121). La violenza, anche se appare giustificabile e razionale...

26 08, 2020

Individuo e sovranità

Di |2020-08-26T00:06:01+02:0026 Agosto 2020|Letture|

È una tesi ben nota e accettata ormai da tutti che le moderne democrazie e società occidentali si basino sull’idea di individuo responsabile e capace di agire e di scegliere i propri rappresentanti politici. Tale idea politica riflette e si riflette anche...

Torna in cima