Sergio Belardinelli (1952): è professore ordinario di Sociologia dei processi Culturali e comunicativi all’Università di Bologna dal 2000. I suoi interessi di ricerca ruotano principalmente intorno ai problemi etico-politici collegati allo sviluppo delle società complesse, con particolare riferimento alla bioetica, al rapporto tra religione e politica, all'identità culturale e alla pluralità delle culture. Tra le sue pubblicazioni più recenti: L’ordine di Babele. Le culture tra pluralismo e identità (Soveria Mannelli 2018); All’alba di un nuovo mondo (con A. Panebianco, Bologna 2019).

Abstract
Starting from the crisis of the modern man, this essay will mainly focus on the idea, introduced by MacIntyre in Dependent Rational Animals, of “vulnerability” as a place of reconstruction of the human nature concept, beyond individualism and comunitarism, open to a new interpretation of political freedom.

Keywords: Vulnerability, Human Nature, Individualism, Communitarianism, Political Freedom.


Leggi l’intero articolo in PDF


 440 Visite totali,  4 visite odierne